Per ricordare i kanji

CORSO MNEMONICO PER L’APPRENDIMENTO VELOCE DI SCRITTURA E SIGNIFICATO DEI CARATTERI GIAPPONESI

James W. Heisig & Anna Ruggeri

Nanzan, 504 pagine

Ordinare il libro da Createspace / Ordinare il libro da Amazon. Anche disponibile in formato epub per iTunes.


In questo libro l’autore, il prof. James W. Heisig, utilizza una tecnica innovatrice per ricordare i 2200 kanji, cioè gli ideogrammi giapponesi, di uso comune. Solitamente, in Giappone i kanji illustrati dal prof. Heisig, che sono anche gli ideogrammi approvati dal Ministero dell’Educazione giapponese, vengono appresi durante i 12 anni di frequenza delle scuole obbligatorie e delle medie superiori.
   Il comune metodo di apprendimento è quello di ripetere la scrittura di un kanji svariate volte fino alla sua memorizzazione. Il metodo del prof. Heisig parte, invece, dall’eliminazione di questo lungo e snervante sistema di apprendimento tradizionale, basato sulla memoria visiva, per utilizzare una tecnica di memorizzazione basata sulla «memoria immaginativa».
   Un ideogramma è formato da più elementi di base o «componenti» e può essere ricordato in brevissimo tempo con la semplice e divertente composizione di una storia comprendente gli elementi delle storie dei componenti appresi in precedenza. Tutti i componenti e gli ideogrammi sono corredati di una parola chiave e dell’ordine di scrittura. Il libro è strutturato in tre parti, a loro volta suddivise per un totale di 56 lezioni. Alla fine sono presenti ben quattro indici, che faciliteranno il lettore nell’operazione di controllo di un ideogramma o di una parola chiave.
   Il metodo sopra illustrato permette di memorizzare i 2200 kanji presi in esame nell’arco di qualche mese, se non addirittura in poche settimane. Quest’opera, molto attesa in Italia non solo dagli specialisti e dagli studenti universitari di giapponese, ma anche da tutti quegli ambienti culturali che in questi ultimi anni hanno espresso, a vario titolo, un crescente interesse per gli ideogrammi, è destinata a diventare, come già all’estero, un testo fondamentale per l’apprendimento e la pratica della lingua giapponese.

James W. Heisig è professore e ricercatore emerito presso l’Istituto Nanzan per la Religione e la Cultura (Nanzan Istitute for Religion & Culture, Nagoya) ed è specializzato in Filosofia della Religione e Religioni Comparate.
Anna Ruggeri è professoressa associata presso l’Università degli Studi Stranieri di Kyōto (Kyōto Gaikokugo Daigaku) ed è specializzata in Buddhismo Zen e Religioni Comparate.

postage included