Gli dei e la mente

Alla ricerca di risorse comuni teologiche


James W. Heisig, a cura di Carlo Saviani

© Chisokudō Publications, 2020. 230 pp.

A chi possiamo chiedere di perdonarci di aver abusato della Terra e della sua ricchezza? Alla fine, la Terra non perdona, nemmeno se fa del suo meglio per curarsi le ferite che soffre a causa nostra. Alzare gli occhi al cielo e implorare il perdono senza fare riparazione non è altro che un’oscenità verso le generazioni che erediteranno le conseguenze della nostra inazione. A meno di porre fine all’esperimento evolutivo che ha prodotto gli esseri umani, l’unico modo in cui la Terra può espiare il nostro peccato contro di essa è far sì che la coscienza umana sia all’altezza della situazione. La Terra ci rivolge a noi stessi in un modo che nessun’altra forma di autoriflessione può fare. È, potremmo dire, il nostro innato stimolo al non-sé.

In vendita su Amazon. Anche disponibile in formato epub (Apple) e mobi (Kindle).