Il gemello di Gesù

COMMENTO AL VANGELO DI TOMMASO

James W. Heisig

Barcelona: Herder Editorial, 2007. 221 pp

Sono convinto, come queste pagine dimostreranno, che i motivi che hanno fatto escludere il Vangelo di Tommaso dalla tradizione cristiana sono oggi del tutto privi di senso. Dopo oltre mezzo secolo di dialogo con altre tradizioni, siamo oggi meglio in grado di riconoscere che non ogni alter Ges・・un Ges・aliusサ (dalla Prefazione dellエAutore). Il Vangelo di Tommaso, il cui testo ・rimasto nascosto per sedici secoli, offre una visione degli insegnamenti di Ges・diversa da qualsiasi altra. I suoi “detti” provengono da una tradizione che precede i Vangeli canonici. Ci・che per molto tempo si consider・una raccolta casuale di frammenti gnostici, nella interpretazione di Heisig mostra non solo una linea di continuit・ ma una posizione opposta ai princ・i fondamentali delle dottrine gnostiche.

Una panoramica sulla storia degli studi fin qui dedicati al testo prepara il terreno ad un esteso commento, nel quale si dispiega la tesi centrale di Heisig: essere discepoli di Ges・significa risvegliare in se stessi il regno del ォnon natoサ e scoprirsi come suoi gemelli. In una riflessione conclusiva, Heisig suggerisce che, letto come testo sacro, il Vangelo di Tommaso ・in grado non solo di indicare ai cristiani un cammino verso il buddhismo e viceversa, ma anche di incoraggiare il recupero della tradizione mistica cristiana come ponte tra diversi cammini religiosi.

James W. HEISIG ottenuto il dottorato in Filosofia a Cambridge, ha insegnato diversi anni in universit・statunitensi e latino-americane. Dal 1979 ・membro permanente del Nanzan Institute for Religion and Culture (Nagoya, Giappone), del quale ・stato direttore dal 1991 al 2001. Opera attivamente a livello internazionale per il dialogo tra religioni e filosofie orientali ed occidentali. Le sue pubblicazioni, come autore, traduttore e curatore, contano oltre 45 titoli in 8 lingue, tra i quali Imago Dei: A Study of C. G. Jung’s Psycology of Religion (1977), Philosophers of Nothingness. An Essay on the Kyoto School (2001; tr. it., Filosofi del nulla, 2007), Dialogues at One Inch above the Ground. Reclamations of Belief in an Interreligious Age (2003) e La mondializzazione della filosofia giapponese (2006, in giapponese). Attualmente dirige un’駲uipe internazionale di ricercatori nella preparazione di una storia completa della filosofia giapponese.

postage included